Guidare senza addormentarsi

E’ l’estate, secondo le statistiche, il periodo in cui si è più soggetti ad addormentarsi alla guida ed ancora di più lo sono i viaggi per andare o tornare dalle vacanze. Sembrerebbe sia dovuto allo stress dei preparativo o della vacanza stessa ma anche al fatto di viaggiare di notte nel tentativo di aggirare “bollini rossi” e autovelox. Spesso anche perchè si percorrono lunghe distanze alle quali non si è abituati, in ogni caso gli incidenti dovuti ai cosiddetti colpi di sonno sono tra i più frequenti

e non solo durante l’estate. Possibile che l’elettronica ancora non abbia messo a punto degli apparati per evitare queste sciagure?

Alcuni rimedi ci sono e li riportiamo:

Auricolare anti-sonno per combattere addormentarsi al volante “CUFFIE ANTI ADDORMENTATO” Il principio è semplice : contiene la posizione dei sensori in grado di rilevare se l’orientamento della testa modifiche. Se il driver si appoggia la testa in avanti, l’auricolare emette un segnale acustico potente. L’auricolare, perfetto per i professionisti della strada (taxi, conducenti di autobus o camion) per chi fa lunghi viaggi per le vacanze, chi spesso guida nella notte o dopo un pasto. Operatori di macchinari pericolosi che richiedono una grande quantità di vigilanza, le autorità di vigilanza di strumenti elettrici (centrale elettrica, sistema di sicurezza, ecc).
Non influenza la vista del guidatore. Analizzando il cambiamento delle caratteristiche della pupilla attraverso una tecnologia di rilevamento per determinare se il conducente è stanco o in stato attento. Una volta che il conducente viene rilevato stanco o distratto, emetterà immediatamente un segnale di allarme per avvisare il guidatore.
Il tutore della sicurezza per la guida prolungata, in particolare per il conducente anziano e per il camionista.

 

This entry was posted in Link per VIAGGIATORI. Bookmark the permalink.

Comments are closed.